sabato 8 novembre 2014

La foglia Lulù

Capita un giorno 
in cui 
vai a scuola
con in testa l'alfabeto
e nella borsa le schede.
Poi lo vedi.


Un incendio di foglie
contro il cielo azzurro.


In un attimo decidi
ed entri con in tasca un piccolo tesoro.
Loro ti aiutano
e l'alfabeto di oggi
diventa " La foglia Lulù."


Il vento del Nord di stamattina
che ha pulito l'orizzonte,
l'ha lanciata  in volo 
in giro per il mondo.

Qui Lucca...
Sulle città,
dai tetti in su,
sui campi ,
sulla strada deserta...
lontano.

Qui Normandia
Ma allora è triste...
Sta cercando la casa,
la sua pianta mamma,
le sorelle foglie...


Forse ha trovato il posto giusto!
No,
non è l'albero
 da cui è partita nella sua danza!
La foglia Lulù
vuole tornare
quello del giardino!
Ed ecco che per 
particolare magia
lei ritrova 
la sua casa:
è felice tra le altre.


La storia è conclusa,
il mattino non ancora:
si va a cogliere le tante Lulù 
che sono lì per essere ammirate.


Una mano,una foglia,
una mano,una foglia:
tutte diverse,
tutte colorate,
tutte a dormire tra la carta
per essere,
 un giorno,
 ancora raccontate.


Meno male che l'hai vista?

La bellezza che attraverso i loro occhi
è divenuta una storia?

L'esplosione di foglie
che ci servirà poi in un giorno senza colori?

La felicità di tornare
e di essere a casa con gli altri?

Ma no...


La foglia Lulù,
prova a trovarla
che io no so più!

Potenza del vento del Nord
e del Liquidambar che oggi vorrei.

4 commenti:

  1. Che bella lastoria della foglia Lulu! Devi essere un ottima insegnante cara Lorenza, non tutti quelli che insegnano sanno osservare bene e trasmetterlo agli altri specialmente se sono ragazzi sensibili e non sempre capiti,
    Grazie un bacio Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia Pat!!Grazie del tuo passaggio! Oggi vengo anche da te!
      Un bacio

      Elimina
  2. Merito di una giornata di sole...oggi pioggia e nebbia!
    Grazie!

    RispondiElimina