giovedì 23 aprile 2015

Di giallo


E' strano,
ma dei particolari,
per lo più insignificanti,
all'improvviso
colpiscono la nostra attenzione,
fermano il corso dei fatti previsti,
rallentano le mattine vestite di fretta.


Così alcuni petali,
sfuggiti all'intreccio,
caduti,
sono occasioni
per un qualcosa di nuovo,
altro.


Rami di vite
dimenticata tra l'erba 
e magari
un po' di giallo
tra le piume vaporose
di chi è venuto ad appollaiarsi
lì,
custode del nostro andare e venire.


Un ultimo sguardo
e poi via,
fuori.

Energia da trattenere,
energia da spendere.

Giallo.


Come i passi
che ci attendono
d'ora in avanti,
si spera leggeri,
poco consueti,
e ,
se siamo fortunati,
pure a sfiorare il verde diffuso.


Come la rosa Mutabilis,
che si apre al sole
con le sue corolle cangianti:
farfalle eteree sui rami.


Da raccogliere
in un barattolo,
esagerate nella varietà,
diverse nella bellezza.


Da aggiungere
senza limiti
nella primavera del mio salotto.



Rosa & giallo


Per zuccherare la sera,
tenendo tra le mani
una tisana:
le coccole dei petali
trasformati in qualcosa di dolce.
(Grazie Simonetta).

Quale nuovo particolare
per domani?

La Spirea nelle sue nuvole bianche?


Ma questo non è un dettaglio.
E' lo sfondo.




3 commenti:

  1. i tuoi colori mi avvolgono e mi dipingono pelle e cuore. Oggi mi sento particolarmente colorata.......ecografia tutto bene, la creatura sta bene: un altro maschietto in arrivo!
    un abbraccio
    Emanuela

    RispondiElimina
  2. Auguri!!!!Un abbraccio a te e alla tua dolce famiglia!Anche al piccolo!
    Baci!!!

    RispondiElimina
  3. Ogni volta questa meravigliosa stagione mi meraviglia. .... la natura ci dice che la rinascita è possibile, che anche noi ne abbiamo l energia! Un abbraccio. Cristina

    RispondiElimina