domenica 21 dicembre 2014

Il tavolo della festa

Mani che profumano,
silenzio sul tavolo,
notte fuori
e caldo 
in questa mia cucina 
ancor vuota.


L'attesa si riempie
e con le mani intreccio


pensando ai loro visi,
ai sorrisi,
al vociare,
alla confusione,
da tenere ,
anche questa volta,
nei ricordi.


I nomi si allacciano al verde,
anche il suo,
il piccolo
che darà 
una ragione in più 
al nostro essere in festa 
oggi.


Un filo rosso
vola fino a Little Rock
per tenere Lollo
e la sua famiglia americana
nel cerchio.


Le fettine di legno,
invadenti,
ruvide,
direttamente dal bosco,
si posano in ordine.


Quanti anni
per essere qui.
Cerchi di luce,
di ombre.
di fatiche,
di bellezze,
Anni di acqua
e di secco,
racchiusi in una corteccia
per tenerci insieme.


La forza di questi tondi
si fonde con la fragilità del vetro:
trasparenti
per avere sotto gli occhi
le occasioni che ritornano.


Senza dimenticare 
che ci vuole un cuore,
un alcunché di prezioso
da tenere al sicuro
e da vedere al bisogno:
anche a Natale.


Senza dimenticare,
che stasera, 
tra le luci 
e la musica,
ci vuole un dolce,


forse più d'uno,
per poter osservare
il risultato di un'idea,
un progetto partito da lontano.


Quasi come l'uccellino tra i fiori,
quelli di melo,
che è arrivato fin da noi:
altro filo da legare.


Adesso,
via di corsa
al canto in chiesa.


Le candele brillano
anche fuori.


Sono quasi pronta.
Adesso puoi venire.



8 commenti:

  1. In questa casa si respira sempre un'atmosfera lieta. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E poi tu ci fai vedere delle bellezze !Come non essere lieti! Un abbraccio e auguri

      Elimina
  2. Tutto bello.....quanti anni per essere qui!
    Criss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per trovare il cuore? Ancor di più? Un bacio e auguri

      Elimina
  3. Quante belle idee vengon fuori ispirandoci tramite la natura ed il verde!
    Bellissime decorazioni! Brava Lorenza!
    Buone feste! Un abbraccio!
    Titty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Auguri anche a te!
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Sai , piccolo Noah, la tu nascita, la tua vita, il mio adorato Unai, la sua nascita , la sua vita....Sapete, Voi tutti bambini che nascete, siete nati, nascerete?
    Voi siete il MIRACOLO.
    Voi ci rimostrate in ogni momento delle nostre giornate, in ogni attimo del nostro quotidiano.....che DIO non si è stancato di noi.
    Auguri, bellissima nonna.
    Auguri ai tuoi figli, vicini e lontani.
    Auguri a Noah, auguri di poter avere, per tutto la vita, l'amore che lo circonda oggi. Perchè così saprà perpetuarlo e trasmetterlo.
    Un abbraccio e tutto l'amore del mondo . Emanuela, che ha appena finito di sferruzzare le pantofoline rosse per Serena e Chiara.Che ha cucinato, seguendo una rigorosa " tabella di marcia". Che adesso si rilassa , pensando , come sempre,ad Unai.Ti abbraccio . Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza parole per la magia che trasmetti! Che belle le tue. Pantofoline! Auguri anche a te e alla tua bella famiglia!
      Un abbraccio

      Elimina