domenica 9 agosto 2015

Un anno di te

Incredibile.


Sei stato un compagno di viaggio
incredibile.


E pensare che eri nato
sfidando
le mie incertezze,
i dubbi,
un po' per gioco,
un po' per follia,
ma ufficialmente
per accompagnare 
Lorenzo
nel suo viaggio in America.


Ed invece
ti sei allargato,
hai preso le mie giornate
ed hai finito per accompagnare me
e tutto ciò che mi gira intorno.
Mai avrei pensato a tanto.


Come una giostra
nel suo giro,
lentamente,
con delicatezza,
ma in modo costante
mi hai cambiata:
dalla periferia,
dagli angoli nascosti di me
sono andata verso l'alto.


Ho preso voglia di scrivere,
di fotografare,
di creare,
di sperimentare,
tutto perché tu eri così presente
nelle giornate che ho vissuto.


E non parlo dei grandi e conosciuti accadimenti
che ci attraversano:
le feste,il Natale,l'arrivo di un nipote,
la laurea di una figlia,
il primo giorno di scuola,
l'arrivo del ragazzo americano...


 mi riferisco invece
alla consapevolezza nuova
e specialissima
che mi ha fatto vivere appieno
le sfumature,
le piccolezze,
le emozioni
che ci sfiorano ogni giorno:


la prima foglia mutevole sull'albero d'autunno,
una torta per una domenica qualunque,
una camminata sul sentiero tra l'erba.


Accorgersi della bellezza dell'usuale,
credo sia stato il dono più grande che mi hai fatto,
mio caro,
piccolo blog.


Ed attraverso le tue pagine,
i post che crescevano,
ho potuto conoscere,
quasi abbracciare
persone uniche
che si sono messe a girare
sulla giostra con me,
a condividere pensieri,
gioie,
sensibilità,
avventure,
creazioni
più
o meno riuscite.


Tra le tante
Antonella
che non ha un blog,
ma dovrebbe averlo,
Cristina
che si è proprio accomodata accanto ,
donna raffinata e pregevole,
una nonna da cui ho imparato tantissimo,
Emanuela Rossi
che adora scrivere ed io adoro leggere,
Simonetta e Jampy con la loro passione
per il giardino,
le appassionate di crochet
che mi hanno fatta tornare bambina,
Oriana e il suo Nord


ed altri,
altri,
magari già famosi
o magari
quasi sconosciuti come me.


Per tutto ciò
e per il molto 
che scoprirò
nei successivi giri,
magari sul cavalluccio che mi piace tanto,
devo proprio dire
che ho fatto bene 
 a scegliere te,
quel giorno di un anno fa.


Proprio bene.


Post  110          Anno 2

E adesso chi mi fa scendere?



Auguri.









10 commenti:

  1. Non miresta che augurare al tuo blog, pieno di belle foto e idee, un buon primo compleanno!
    .... e 1.000 di questi post!!!!! ;-)
    Ciao Lorenza

    RispondiElimina
  2. Cara Lorenza, tanti auguri e buon proseguimento...♥

    RispondiElimina
  3. Che bel traguardo !!!Per me è un vero piacere leggerti sempre ,mi sembra di essere li accanto a te a vivere i tuoi post !!Buona estate!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cara,tu sei proprio vicino a me!
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Non scendere più da questa giostra, cara Lorenza !
    Il tuo blog è bellissimo, unico, ricco di personalità, grazie per avermi citata e grazie per le parole che hai usato!
    Continuiamo insieme questo meraviglioso giro di giostra, ognuna sul proprio cavallo...il tuo è più giovane, il mio vedremo fino a quando reggerà!
    Complimenti un caro abbraccio , Pat❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il tuo è così bello,lo guardiamo tutti con invidia!Sei grande!
      Un abbraccio

      Elimina
  5. Auguri Lorenza per un anno di blog!! E tu non scendere, continua a girare sulla giostra, vedrai ci saranno altri incontri interessanti!

    RispondiElimina