sabato 28 maggio 2016

Rosae

Spina etiam grata est, ex qua spectatur rosa.

.......Anche una spina è gradita quando poi ci si aspetta di vedere una rosa!
Publilio Siro


Ed io le stavo aspettando.

Sono così esplose nella fioritura come non mai:
forse il maggio piovoso e fresco
ha fatto la sua parte,
forse il sole caldo di questi giorni
ha aggiunto colore
alle corolle.


Sta di fatto
che il loro profumo entra in casa,
i boccioli raggiungono il cielo
e ,ovunque,
nel mio giardino,
posso inebriarmi della loro presenza.


Adoro queste rose antiche.
In realtà mi attrae la loro forma,
lo stare scomposte sui rami.
Anche quando stanno appassendo,
con mille petali sparsi,
hanno una particolare magia.


Le porto in casa
in grandi mazzi,
e mi piace andarle
a cercare:
in giro per giardini,
sul web per vederle
 su tessuti
 costruite con il filo
o dolcissime
in eleganti,
quanto mai buoni
credo,
cupcakes.

Credits

Per non parlare degli allestimenti
di eventi,
matrimoni,
o quant'altro,
in cui le rose la fanno da padrona.


Mi vien voglia di organizzare anch'io
un festa,
 utilizzandole
in giro per la casa.
Magari su tende
e cuscini,

Credits

Offrendo agli ospiti delle sedute esterne,
sul terrazzo,
adatte a cogliere tutto
il profumo che si spande
dalle loro corolle.


Se poi si vuole esagerare,
posso passare all'Ikea

e riempire la cucina
e il mio letto
di rose sbocciate
da gustare in tutte le stagioni,
(forse vado fermata!)


Ma quello che più mi incanta,
di questi tempi,
è la bellezza
di rose lavorate al crochet.


Tutte le vorrei
realizzare:
colorate a più non posso


o bianche in purezza.


Ed è su 
che ho trovato i migliori tutorial,
a volte anche dei video,
per creare delle piccole meraviglie.
(sbagliando,sbagliando...io naturalmente!)



Se poi voglio farmi male,
ed impazzire
per qualcosa di assolutamente unico,
devo andare su 
Cabbages and roses
e sognare.


Niente può distrarmi
mentre scorro queste pagine e sospiro.


Poi,
mi accomodo fuori
e "bevo"
la perfezione
disposta davanti ai miei occhi.
Comunque ancora sogno.


What's in a name? That which we call a rose
by any other name would smell as sweet;


Cosa c'è in un nome? 
Ciò che chiamiamo rosa anche con un altro nome conserva sempre il suo profumo. 
Shakespeare



9 commenti:

  1. Stupende le rose ,adoro circondarmi del loro profumo ,purtroppo il mio è un piccolo giardino e molto in ombra quindi ne ho poche ,ma le curo come fossero "bambini",un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Sarò una delle poche ma io preferirei non aver rose nel giardino per non aver a che fare con le loro spine. Ma ne ho e le faccio potare al mio bello :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava!Io invece ho sempre le braccia coperte da graffi!

      Elimina
  3. Meravigliose!
    .. morirò con il sogno del giardino!!;
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mia cara,ma anche un bel balcone può dare grandi soddisfazioni!

      Elimina
  4. Meravigliose!
    .. morirò con il sogno del giardino!!;
    Emanuela

    RispondiElimina
  5. Le rose sono sempre meravigliose! :D

    http://dolphincreations.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie,anche il tuo blog mi piace molto!!!!

      Elimina